per tutti i figli nati in cielo

Li abbiamo chiamati Angelo Maria e Rita i  piccolo angeli della nostra famiglia, che  hanno purtroppo e inspiegabilmente fermato la loro avventura al terzo mese di gestazione e al primo, per ritornare al Padre…..e proprio per rispetto ad AngeloMaria,Rita e a tutti i bimbi che hanno un posto speciale nel cuore di molte, molte mamme è ora di  ribellarsi a quell ‘appellativo che ricevono di “rifiuto ospedaliero”…e sperare che in ogni città ci sia un “giardino degli angeli”….

Cara mamma che ora soffri per questo gran vuoto…non mollare! Perché non è vero  ciò che sostengono molti :”Se dovevi perderlo era meglio non essere rimasta incinta !”.

Certo ora non soffriresti , ma non avresti niente…invece anche se c’è un gran dolore tu hai contribuito a dare la vita….e   quel bambino ora ,per la tua apertura alla vita, è comunque vivo!

Ha una vita che ai nostri occhi non si vede ,ma  noi cara mamma con nostro figlio , con quei figli ,un giorno vivremo anche fisicamente nel “sempre”,nell’eternità!!

Sì un giorno ci sarà quell’ abbraccio vero,forte, liberatorio con tutti i nostri figli!..ed è la voglia di quell’abbraccio che spesso ci aiuta a ricominciare…puntando sempre in alto!

Certo questo avverrà solo quando Dio vorrà, e questa attesa spesso può sembrare insopportabile,interminabile….ma tu mamma non mollare,magari urla, piangi o litiga con Dio proprio come Giobbe ,ma non smettere mai di sperare che puoi avere una cura d’amore e che  si può avere la Grazia di stare in questa attesa..e piano piano è possibile placare quella fitta nel  cuore..e come Giobbe è possibile avere una risposta.

Ma oggi mamma , anche nella nostra quotidianità  quel figlio c’è !C’è nel mio e nel tuo presente e in quel vuoto!

Perché oggi quel figlio ci guarda ,ci aiuta ad uscire dal “pozzo nero”, custodisce la nostra famiglia, aiuta a rimettere insieme i pezzi del  cuore e intercede per noi…e paradossalmente  proprio a lui uno può chiedere aiuto nei momenti più duri…e ad alcune famiglie aiuta anche a fare scelte  coraggiose come l’adozione o l’affido..o a collaborare con il Movimento per la Vita  ad altre aiuta semplicemente a ritrovare la gioia di vivere..o semplicemente ad alzarsi dal letto senza sentirsi un treno sopra!!!!

A noi,per esempio, Angelo Maria ha aiutato tanto in un momento difficile del nostro matrimonio, e spesso abbiamo chiesto la sua intercessione!!!!!!Si loro stessi ci hanno aiutato a non smettere di guardare il cielo….

………..fidati mamma , o semplicemente prova a fidarti,un giorno i pezzi si riuniranno perché niente ,niente avviene per caso o per un macabro disegno o perché c’è chi può e chi no! ….

Tutti ,tutti siamo infinitamente amati.!!!

“«Prima di formarti nel grembo materno, ti conoscevo,
prima che tu uscissi alla luce, ti avevo consacrato”Ger1,5

Unborn Monument 2  Unborn Monument

monument to the unborn at La Salette Shrine in Attleboro, MA

 

madonna deibambini mai nati_n    Questa è la Madonna dei Bambini mai nati “Our Lady of the Unborn” che si trova presso il National Santuario di nostra Signora di Czestochowa ( “the National Shrine of Our Lady of Czestochowa” ) a Doylestown in Pennsylvania (Usa).Cioè qui
https://www.google.it/maps/@40.319464,-75.1771024,3a,37.5y,170.84h,87.45t/data=!3m6!1e1!3m4!1shOL9q3lcnuOodVjOPEVaJQ!2e0!7i13312!8i6656

national-shrine-our-lady-czestochowa-exterior-j-fusco-900vp

Questa sotto è invece in “the  Shrine of Our Lady of Guadalupe   in La Crosse, Wisconsin”  anche questa  in Usa.

_DSC0398 particolare della statua”the  Shrine of Our Lady of Guadalupe   in La Crosse, Wisconsin”(Usa)IMG_7935

shrine-of-our-lady-of

 

la storia di Sara Mariucci che da speranza a tanti http://ilblogdisaramariucci.myblog.it/

 

Per tutti i genitori-coraggio che devono affrontare un parto sapendo che immediatamente dopo ci sarà una separazione , ci possono essere delle persone fantastiche che aiutano in questo duro percorso…come Carlo e Sabrina della Quercia Millenaria
http://sabrinapietrangeli.blogspot.it/

“la Quercia Millenaria”

imagequercias

questo è invece il sito del Prof Noia specializzato in gravidanze difficili http://www.noiaprenatalis.it/

Questa è la testimonianza di Chiara Corbella Petrillo (presto Santa)

Chiara è rimasta subito incinta di Maria. Ma purtroppo alla bimba, sin dalle prime ecografie, è stata diagnosticata un’anencefalia. Senza alcun tentennamento l’hanno accolta e accompagnata nella nascita terrena e, dopo circa 30 minuti, alla nascita in Cielo.Dopo è arrivato Davide ma anche lui al settimo mese è salito al Padre.Finalmente una nuova gravidanza: Francesco.Al quinto mese di gravidanza,però, a Chiara è stato diagnosticato un tumore alla lingua, ma lei ha preferito mettere la salute del bimbo prima della sua .

Chiara, quando ancora gli sollecitavano di chiedere il miracolo rispondeva: “ Se anche il Signore mi guarisse e dovessi rendere la mia testimonianza, io non testimonierò come primo miracolo che Lui mi ha guarita. Io testimonierò che Lui mi ha fatto vivere in pace questo momento qui a me e a tutti voi”.

Questa è una meravigliosa testimonianza di altri 2 genitori che hanno vissuto un lampo di gioia http://www.notizieprovita.it/economia-e-vita/la-gioia-in-un-lampo-di-vita-e-la-forza-per-martamaria/

Il Giardino degli Angeli.

Giardino_degli_angeli_300x225_173985510

Promotrici del progetto sono l’Associazione “Difendere la Vita con Maria”,  http://www.advm.org/   ideata dal canonico di Novara Don Maurizio Gagliardini, e la Fondazione “Ut Vitam habeant”  il cui presidente è il cardinal Elio Sgreccia, già presidente della Pontificia Accademia per la Vita.

«Il progetto […] vuole dare una risposta alle richieste di coloro che con il seppellimento del loro bimbo intendono restituire valore a quel feto che altrimenti verrebbe violato perché considerato rifiuto ospedaliero», ha affermato il vice sindaco, precisando che si tratta di «un’ iniziativa che ci ha coinvolto molto a cui teniamo particolarmente. Il ‘Giardino degli Angeli’, infatti, vuole essere un doveroso gesto di attenzione e omaggio nei confronti di tutti i figli mai nati e dei loro genitori».

Quali frutti concreti questa iniziativa ha portato ? Don Gagliardini  risponde raccontando  due aneddoti: «Una giovane di 18 anni – persona capace e consapevole – studentessa, aveva deciso di abortire la propria creatura anche su spinta di tutto il mondo famigliare e sociale a lei vicino, eccetto una parente  che si è opposta in ogni modo al suo intento, fino ad invitarla a partecipare al gesto pietoso del seppellimento dei bambini non nati. Lei ha accettato ed è intervenuta nel momento affettuoso del rito. Naturalmente è rimasta molto colpita e alla fine della preghiera ha chiesto la parola dicendo: “Vorrei dirvi una cosa: io ho con me  i documenti pronti per l’interruzione della mia gravidanza la prossima settimana. Ma questo non lo farò più perchè ora è sorto in me un impedimento! Ho capito!”».  E’ tornata l’anno successivo felice con la sua bellissima bambina in braccio.
Infine (Don Gagliardini racconta )un altro fatto che mi ha molto colpito: recentemente su una tomba ho trovato una bellissima rosa confezionata con affetto ed eleganza con un bigliettino legato stretto sul quale ho letto:”Perdonami. La tua nonna”».

legislazione e procedura sepoltura http://bimbimainati.org/sepolturaembrion/procedur/

su quest’ultimo punto auguriamo di trovare imprese funebri umane che non speculino sul dolore!

una storia bellissima

http://it.aleteia.org/2016/06/20/seppellire-feti-abortiti-padre-100-bambini/?ru=2d0573e323fd7276ff5252fc8c3a1734

 http://bimbimainati.org/

http://www.advm.org/     Associazione difendere la vita con Maria

http://www.zenit.org/it/articles/nelle-marche-una-lapide-in-ricordo-dei-non-nati

Ciao Lapo http://www.ciaolapo.it/articoli/item/327-appena-perso-bambino

articolo  http://www.ildonodellavita.it/joomla/rassegna-stampa-mainmenu-48/262-il-giardino-degli-angeli-accoglie-i-bimbi-non-nati

In Italia è stata creata questa downloadmadreche è stata strumento in tutto il mondo per pregare i bambini vittime dell’aborto. Si Chiama “Mai Nati”

La matrice del monumento ai bimbi non nati è opera dell’artista modenese Magda Matteucci. Il monumento è stato collocato ormai in diversi cimiteri italiani ed esteri (Aquila, Iglesias, Padova, Adria, Sesto San Giovanni, Varsavia, Quito).

La scritta collocata sopra la statua (una donna senza volto che tiene in braccio dei piccoli senza volto, opera della scultrice Magda Matteucci) dice: “Ai 50 milioni di bimbi che ogni anno nel mondo vengono uccisi dall’aborto”. Oggi purtroppo questa scritta dovrebbe essere corretta in almeno “Ai 70 milioni…”.

Per chi ha perso un bambino involontariamente , il grido ” No all’aborto “è ancora più forte!!!

Seppur possiamo comprendere che tante mamme siano sopraffatte dalla solitudine ,dall’angoscia,dalla disperazione o dalla semplice ma terribile aridità,  è innaturale,assurdo che una madre arrivi  coscientemente ad uccidere suo figlio!!!!!!!!!Aiutiamole prima queste donne senza inganni,aiutamole a comprendere che non tutto passerà con un gesto estremo…perché quel vuoto le segnerà tutta la vita e la vita cambierà proprio dal modo in cui affronteranno quel vuoto….

Nel nostro percorso possiamo incontrare qualche neo mamma spaventata ,imprigionata nella propria angoscia tanto da indurla verso i pensieri più infausti…così invitiamola a chiedere aiuto ,perché magari neanche noi riusciamo a farla uscire da quel pozzo nero..

feto

Gli effetti psicologici delle donne che abortiscono(dottoressa Cinzia Baccaglini da http://www.settimanaleppio.it/dinamico.asp?idsez=24&id=795):

Se è vero che non sempre le conseguenze di un aborto sono immediate, è altrettanto certo che i disturbi psichici, più o meno pronunciati, prima o poi si presentano, anche dopo anni e anni. Il  problema più diffuso è la sindrome post-aborto, che può prevedere incapacità di provare emozioni, distacco dagli affetti, disturbi della comunicazione, del pensiero, dell’alimentazione, della sfera sessuale, neurovegetativi, fobici, d’ansia, del sonno e poi depressione, pensieri suicidari, tentativi di suicidio, inizio o aumento di assunzione di sostanze stupefacenti, alcool o psicofarmaci. L’aborto insomma è una ferita indelebile, che la donna porta con sé per sempre.

 

Questa è una testimonianza dell’web che fa riflettere molto:

Una donna arriva disperata dal suo ginecologo e disse : Dottore Lei mi deve aiutare, ho un problema molto, ma molto serio.. Mio figlio ancora non ha completato un anno ed io sono di nuovo incinta, non voglio altri figli in un cosi corto spazio di tempo, ma si con qualche anno di differenza.. Allora il medico domandò: Bene, allora Lei cosa desidera che io faccia? La Signora rispose: Voglio interrompere questa gravidanza e conto sul suo aiuto. IL medico allora iniziò a pensare e dopo un lungo silenzio disse: Penso che abbia trovato un metodo per risolvere il suo problema meno pericoloso per Lei. La signora sorrise pensando che il medico aveva accettato la sua richiesta.. IL Dottore continuò a parlare: Allora cara signora, per risolvere il suo problema e non stare con 2 neonati in un così corto spazio di tempo, uccidiamo questo che è fra le sue braccia, cosi lei potrà riposare per 9 mesi finche avrà l’altro. Se dobbiamo uccidere, non fà differenza fra questo o quell’altro, anche perchè sacrificare questo che lei ha tra le sue braccia è molto più facile, perchè non ci saranno rischi per Lei. La donna rimase molto più che disperata e disse: NO dottore uccidere un bambino è crimine!! Il dottore rispose: Anch’io la penso come Lei, ma Lei era tanto convinta che ho pensato di aiutarla. Dopo alcune considerazioni, il dottore capì che la sua lezione aveva fatto il suo effetto, e riuscì a far capire alla madre che non c’era la minima differenza fra quello tenuto in braccio e quello dentro del suo ventre.. Sorrise e disse: ci vediamo fra una settimana per la prima ecografia e per sentire il cuoricino del fratellino..

Si l’aborto è un crimine ,MA Mai dubitare della Misericordia di Dio…..che è sempre un Padre che accoglie chi vuol esser accolto!!!..e che lassù c’è un figlio disposto a perdonare….a chi implora perdono..

dal cielo

in Slovacchia quest’opera bellissima Bardejovska Nova Ves, l’opera di un giovane scultore, Martin Hudacký, di Banska Bystrica.

http://www.mpv.org/home_page/centri_di_aiuto_alla_vita/00008703_Centri_di_Aiuto_alla_Vita.html

per capire meglio     MPVmarchio2 dimensioni

Centri di Aiuto alla Vita

Cosa è la culla della vita ?culle-per-la-vita

http://www.stelledivita.org/2016/05/03/riapre-la-culla-della-vita/

empoli_misericordia_assemblea_2010_culla_vita4

se per qualcuna i problemi fossero pratici e avesse bisogno di una mano:

c’è anche il Progetto Gemma

Progetto Gemma offre ad una mamma un sostegno economico che le può consentire di portare a termine con serenità il periodo di gestazione, accompagnandola nel primo anno di vita del bambino. E’ un’idea in più per collaborare con gli oltre 331 Centri di aiuto alla vita (CAV) che offrono in tutta Italia accoglienza e sostegno alle maternità più contrastate.

Progetto Gemma è nato per mettere in collegamento le mamme in difficoltà con tutti coloro che desiderano aiutarle. Il contributo degli adottanti è un segno tangibile di presenza e di aiuto concreto, nonchè una prima risposta per dare coraggio alle mamme.

COME ADERIRE

Se vuoi proporti come “adottante” puoi contattare la Fondazione Vita Nova o scaricare il modulo per la richiesta di adozione.

http://www.fondazionevitanova.it/chi-siamo/vita-nova/

un ‘altro  aiuto per le  madri che hanno bisogno è offerto dallagiovanni23

http://www.apg23.org/it/vita_nascente/

La Comunità Papa Giovanni XXIII, fondata da don Oreste Benzi, da sempre apre le porte delle sue case famiglia a donne che si trovano in difficoltà con il progetto “Maternità difficili”. Donne impaurite, che si ritrovano sole, abbandonate dalla famiglia o dal partner perché incinte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: